Cerca

Escursioni & Trekking

Trekking con Asini

Attività per Bambini

Nell'aprile 2012 ho intrapreso per la prima volta un cammino lungo la via Francigena, quello che segue e' un estratto delle impressioni (raccolte in un diario di viaggio)che vorrei condividere con voi... 

...i miei passi sono silenziosi e tranquilli, privi di ogni cerimonia, si sa, chi cammina arriva sempre all'improvviso, la sua presenza non e' preceduta da rumori.Il viandante scopre scene insolite o comuni,passa come un ladro dai paesi addormentati o in piena attivita'. Al suo passaggio i bambini smettono di giocare incuriositi, i cani lo aspettano al varco,alle finestre movimenti di tende lasciano intuire l'indiscrezione.Le voci tacciono un istante,facendo capire di essere oggetto di attenzione.Anche se si cammina di giorno,simbolicamente si assomiglia a una creatura della notte,silenzioso,invisibile.Ci si puo' inventare il percorso a misura del proprio corpo e del proprio respiro,non si deve niente a nessuno,in fondo una ragione profonda che ci spinge a viaggiare a piedi e'il gusto e la curiosita' di affrontare l'incognita degli incontri, di stabilire contatti diversi,anche imprevisti,affrontare insomma una sorta di prova.Ogni viaggio poi,e' un modo per trasformare il tempo in pagine di quaderno,per poter ritrovarvi in seguito nostalgia.Alla fine cio' che conta in un cammino e' il fatto di averlo percorso,non siamo noi che facciamo il viaggio,e' il viaggio che ci inventa.Tanti sono ancora i sentieri,le strade,colline,montagne e borghi da raggiungere,osservare,abbracciare,scolpendoli nella memoria per il gusto di essere in quel luogo.

Basta saper aspettare....

Eventi a Calendario